Sanità futura, al via campagna sorriso

346

In Italia rappresenta il 7 per cento dei tumori nell’uomo e l’1 per cento nella donna, ma la sua incidenza complessiva è in aumento, così come il tasso di mortalità. Per prevenirlo e sensibilizzare i cittadini è nato sette anni fa l’Oral cancer day. L’obiettivo è quello di promuovere la salute orale attraverso la figura del dentista, campagna che si rinnova in questa settimana. Per Sanità Futura, associazione delle strutture private accreditate al SSR, l’iniziativa è l’occasione per rilanciare in Basilicata la “campagna del sorriso” .” C’è un aspetto specifico – spiega Michele Cataldi, di Sanità Futura – riferito al cosiddetto fenomeno della sanità low cost (a basso costo) che sta prendendo piede anche in Basilicata e che non si può continuare a sottovalutare. Per la spesa dei lucani limitata a cure mediche il calcolo approssimativo di Sanità Futura è di 2.500-3000 lucani nell’ultimo biennio per un milione-un milione e mezzo di euro, di cui almeno due terzi sono riservati a cure dentarie. A questi dati fa da contraltare quello del Censis: tra i 40 e i 60 mila lucani rinunciano a curarsi per problemi economici. Il numero dei cittadini della nostra regione che non può permettersi di pagare di tasca propria, impianti dentari tecnologicamente più avanzati e nemmeno una dentiera, oltre a meno costose cure dentarie e persino d’igiene del cavo orale, purtroppo, continua a crescere con la tendenza ad andare a caccia sul web delle offerte sanitarie meno costose.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.