Ztl, “entra chi dico io”. Ed è caos

287

In un comunicato pubblicato su Facebook a firma del Comitato 13 ottobre si critica quanto accaduto qualche giorno fa in occasione di un incontro chiesto da alcuni commercianti del centro storico di Potenza al sindaco del capoluogo di regione Vito Santarsiero.

Quest’ultimo, secondo quanto riportato nella nota del Comitato, avrebbe impedito ad alcuni commercianti di partecipare all’incontro perchè questi avrebbero ipotizzato di occupare il Comune qualora non fossero state accettate le loro richieste. Secondo, invece, la versione appresa da noi il motivo per cui non è stato possibile incontrare tutti i commercianti sarebbe un altro. Non c’era sufficiente spazio: erano troppi i commercianti per essere ricevuti tutti e così è stato deciso di fare l’incontro solo con alcuni. Al centro del confronto la Ztl, il servizio di trasporto pubblico e la necessità di rivitalizzare il cuore del capoluogo di regione dove molte attività commerciali hanno registrato un calo della clientela ed una situazione di crisi che in alcuni casi ha portato alla chiusura o al trasferimento di negozi. In occasione della riunione “ristretta” il sindaco di Potenza avrebbe promesso ai commercianti di rendere inattiva la Ztl dalle 16 fino alle 13. Altra criticità portata all’attenzione del sindaco: l’eccessivo costo dei ticket per la sosta in centro (due euro all’ora)

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.