Uil Fpl di Basilicata su bilancio sociale Aor San Carlo

333

Il bilancio sociale, presentato oggi dall’Azienda Ospedaliera San Carlo, rappresenta un atto di grande trasparenza e un ulteriore passo verso il definitivo rilancio del più importante nosocomio lucano. Lo sottolinea in una nota la Uil Fpl di Basilicata.
Una grande azienda che si pone il problema di “rendere conto”, in un momento di grandi trasformazioni legislative – continua la nota –  aiuta la società a capovolgere l’immagine di una sanità spesso dipinta come il luogo dello spreco e della cattiva spesa pubblica. Inoltre l’avanzo di bilancio, registratosi nel corso dell’esercizio 2012, rappresenta un mezzo per contribuire a mantenere in ordine i conti della sanità lucana, una condizione necessaria per costruire un sistema efficiente, di eccellenza e diffuso sul territorio allontanando lo spettro del commissariamento che è una dura realtà nelle altre regioni del Mezzogiorno.
Un risultato che è il frutto del lavoro e dell’impegno della nuova Direzione Strategica ma anche dei sacrifici di tutti gli operatori che non lesinano energie e competenze per assicurare servizi sanitari di qualità, guidati da un sindacato serio e responsabile.
La Uil Fpl, perciò, considera questo traguardo un mezzo per coniugare il rigore della spesa con la qualità dei servizi in modo da poter sostenere gli investimenti che l’Azienda Ospedaliera S. Carlo sta facendo, a partire dal potenziamento dei reparti e, soprattutto, dalla realizzazione del Centro di Riabilitazione dell’Ospedale di Pescopagano.
L’auspicio- conclude la nota – è che una parte di queste risorse risparmiate servano anche ad incentivare gli operatori e a sostenere la ricerca.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.