Solidarietà agli idonei che attendono l’assunzione nella polizia locale dal Comune di Potenza

60

Diversi  istruttori di vigilanza aspettano ancora di poter entrare in servizio presso il Comune di Potenza che non dà corso alle assunzioni. Per questo la UIL FPL per il tramite del suo legale,  aveva   inviato,  diversi mesi fa,  una nota con la quale  chiedeva  l’immediata esecuzione della Delibera di Giunta n. 235 del 30.09.2020, con la quale era  stata disposta l’assunzione dei suddetti istruttori di vigilanza, mediante scorrimento della graduatoria approvata con Determinazione Dirigenziale n. 135 del 31.10.2012. Con la Deliberazione sopra richiamata, infatti, essendo decorso il termine di cui all’art. 34-bis D. Lgs 165/2001 ed essendo pervenuti  anche  i  richiesti pareri degli organi competenti,  è sorto in capo ai beneficiari  il diritto soggettivo all’assunzione presso il Comune di Potenza. Inoltre, gli stessi hanno inoltrato all’ente  dei pareri pro-veritate di noti studi legali di fama nazionale  e i quali    sostengono le medesime ragioni.
La mancata adozione dei provvedimenti conseguenti alla richiamata deliberazione  e, in particolare, la non avvenuta stipulazione dei contratti, inoltre, ha fortemente privato il Comune di Potenza di unità di personale espressamente riconosciuto come necessario, peraltro anche richiamato nell’istruttoria. Si fa presente, altresì, che l’organico della polizia locale, rispetto alle previsioni assunzionali dei mesi scorsi  si è ulteriormente ridotto di molte   unità. Ed  oggi i soggetti interessati, per tutelare il loro legittimo diritto all’assunzione,  hanno dovuto adire le vie legali.  Oltre al danno anche la beffa:  il Comune aveva  trasmesso alle Organizzazioni sindacali la rideterminazione del fabbisogno del personale eliminando tali figure. Poi a distanza di tempo invece è stato rideterminato il fabbisogno  e sono state inserite nuovamente unità da assumere. La recente risposta del sindaco non ci convince molto(anche se apprezziamo la buona volontà) in quanto fa riferimento ad un ricorso  al  Consiglio di Stato che, a quanto ci risulta, è stata inoltrata una lettera all’Amministrazione Comunale che i ricorrenti interessati sono, pronti a ritirare purchè si metta fine a questa triste storia. La proposta è che l’Amministrazione prenda atto della rinuncia degli istanti a qualsiasi contenzioso e proceda allo scorrimento della graduatoria.
Come UIL FPL abbiamo  anche richiesto  un incontro a sua eccellenza il Prefetto  ma, ad oggi ancora nessuna convocazione è pervenuta alle organizzazioni sindacali.
La UIL FPL, pertanto,  si appella ai Dirigenti preposti, alla Giunta Comunale ed a tutti i Consiglieri Comunali di Maggioranza e di Opposizione affinché si  metta  fine  a  questa antipatica vicenda che si sta trascinando da diverso tempo.

Il Segretario Regionale Aggiunto UIL FPL
Verrastro Giuseppe

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.