Si diano risposte a tutto il Sistema sanitario regionale

501

La UIL FPL di Basilicata apprende con soddisfazione dell’assunzione degli 80 infermieri all’ASM con l’utilizzo della mobilità, legati  in parte al fabbisogno triennale 2021/2023. La nostra speranza è che possano ottenere tutti il nulla osta per poter tornare in Basilicata in tempi ragionevolmente brevi. Quella adottata dalla giunta regionale è sicuramente una scelta importante, che però non può essere fatta solo  a beneficio di una sola azienda territoriale ma che andrebbe estesa a tutto il territorio regionale, andando così a rinforzare all’intera Sanità lucana. A tal proposito attendiamo ancora con ansia di sapere notizie  circa l’approvazione dei piani del fabbisogno triennale 2021/2023 del San Carlo che se non inviato entro il prossimo 31 dicembre all’AOR rischia di provocare pericolosamente  delle cessazioni di  contratti a tempo determinato con l’aggravante di vedere svuotati alcuni  servizi indispensabili alla comunità. Attendiamo sempre nei prossimi giorni  il fabbisogno  dell’ASP per il quale  è in corso un  confronto con le OO.SS  Aziendali e che sarà inviato alla Regione: anche in questo caso chiediamo un’approvazione celere da parte della  Giunta Regionale in modo da dare una risposta importante all’intero territorio e all’intera Sanità Lucana. La UIL FPL, lungi da aprire una polemica su un tema così delicato, vuole rivolgere un invito alla politica regionale a guardare l’intero spettro regionale, a non delimitare la propria azione solo in determinati contesti territoriali, e soprattutto ad agire presto. Ricordiamo che nei piani del fabbisogno  triennali da approvare, oltre agli infermieri, vi sono tante altre professionalità importanti quali gli OSS le Ostetriche i tecnici di laboratorio e  varie figure amministrative tutte utili a contrastare questo maledetto virus e a dare al sistema sanitario regionale nuove e rinnovate risorse umane e competenze.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.