Servizi terzo settore; nota di Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl

389

“Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl chiedono da tempo di svincolare dal patto di stabilità tutti i servizi del terzo settore a tutela dei lavoratori e degli utenti e pertanto preannunciano lo stato di mobilitazione, coinvolgendo anche le famiglie degli assistiti, se questo indifferente e sprezzante silenzio dovesse protrarsi oltre il mese febbraio”.
Facendo riferimento alle tre centrali cooperative Lega Coop, Agci e Conf.Coop, i sindacati ricordano che sono tre mila “i lavoratori coinvolti che con grande sacrificio e spirito di abnegazione continuano ad assicurare i servizi senza alcuna certezza nei tempi di erogazione delle proprie spettanze, sempre arretrate almeno di 4 – 5 mensilità. Nonostante l’indifferenza degli enti preposti ad erogare i mandati e i vari solleciti ai comuni Capofila e Capoarea che non erogano nei tempi stabiliti le quote spettanti alle cooperative – sottolineano Cgil, Cisl e Uil – i lavoratori sono talmente responsabili da continuare, incuranti del danno economico che subiscono, anticipando pure i soldi per recarsi a lavoro in giro sul territorio per garantire l’assistenza agli anziani ed ai portatori di handicap”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.