Ricevute dall’ Assessore Franconi le parti sociali

346

Nel corso dell’incontro con l’Assessore alla Salute e Sicurezza Sociale, prof. Flavia Franconi, la UIL FPL ha evidenziato le problematiche che investono il sistema socio – sanitario regionale, all’interno del quale il processo riformatore si è interrotto. Dopo aver espresso la volontà di riprendere il confronto, la UIL FPL ha chiesto con forza lo sblocco del tourn- over che non può essere circoscritto al solo 30%, ma dovrà essere portato almeno al 40% , altrimenti ci sarebbero  serie difficoltà nell’assicurare i servizi.

Relativamente al problema degli standard e della individuazione delle nuove strutture complesse, a parere della scrivente,  la proroga  degli incarichi di Coordinamento e P.O. oltre la data del 30 aprile dovrà riguardare le aziende sanitarie precisando che per quanto riguarda l’Azienda Ospedaliera San Carlo e il CROB di Rionero, per la loro specificità organizzativa e non presentando particolari problemi di carattere territoriale,  si potrebbe già procedere.

Relativamente alla spending review e alla necessità di mantenere in equilibrio i conti, la UIL FPL ha chiesto con forza di potenziare quelle strutture di eccellenza capaci di attrarre mobilità sanitaria attiva presenti, come quelle presenti  nell’azienda ospedaliera San Carlo e  nel IRCCS CROB, ma anche in quelle poste ai confini della Campania e della Puglia come, per esempio,  l’Ospedale di Pescopagano e i reparti di Oculistica e Cardiologia di Venosa.

Infine, per quanto concerne la sanità privata, l’Assessore, su sollecitazione delle OO.SS., ha assicurato che, in tempi brevi, verranno convocati incontri specifici per affrontare le emergenze che riguardano il Don Uva, le AIAS di Melfi, Matera e Potenza e della Clinica Luccioni, riservandosi a breve di fare una messa a punto più complessiva sullo stato della Sanità Privata Regionale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.