La sentenza del Consiglio di Stato chiude positivamente la vicenda del concorso sugli autisti 118.

522

DSCN2319Dopo quasi dieci anni si è conclusa definitivamente la drammatica vicenda che ha riguardato gli Autisti di ambulanza del 118 dell’ASP. Come si ricorderà, gli autisti furono assunti  dall’allora ex ASL 2  tramite  un Avviso Pubblico nel lontano anno 2004 e  per trentasei mesi lavorarono a servizio dell’Azienda che, non potendo stabilizzarli per effetto di leggi superiori, dovette cessare il loro rapporto di lavoro. In seguito, grazie all’intervento del Sindacato e per volontà dell’Azienda, si condivise la strada del  pubblico concorso che prevedeva la riserva del 40% dei posti come da normativa Nazionale. Al termine del concorso tale procedura fu contestata da alcuni candidati che  si appellarono al TAR bloccando cosὶ le procedure di assunzione. Successivamente,  il Consiglio di Stato, a seguito  del ricorso presentato  dall’Azienda Sanitaria e dagli autisti, ha accolto l’istanza e nella giornata di ieri  ha reso nota la conclusione della vicenda.

La UIL FPL,  che si è interessata sin dall’inizio alla vicenda  cercando in tutti i modi di trovare una soluzione, considera tale decisione un atto di giustizia e chiede all’Azienda Sanitaria di dare seguito  immediatamente alla Sentenza e di procedere alle assunzioni di tutti i vincitori del pubblico concorso, affinchè si riduca la grave carenza di personale che rende difficile  il corretto funzionamento delle PTS 118.

                                                                                              La Segreteria Regionale UIL FPL

                                                                                                             Raffaele PISANI

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.