IL SAN CARLO ED IL SUO FUTURO

630

La nomina del Dr. Maruggi Direttore Generale nell’Azienda
Regionale San Carlo apre una fase nuova dopo le polemiche dei giorni scorsi che ne hanno fortemente  appannato l’immagine  e purtroppo sminuito persino le professionalità interne alla struttura.

La UIL FPL è molto preoccupata per le sorti del nosocomio in un momento nel quale la drastica riduzione della spesa pubblica non gioca certo a favore. Tuttavia, la speranza è che il nuovo direttore non perda un attimo di tempo e si metta da subito al lavoro per rilanciare l’ospedale e farlo uscire dalla crisi in cui si dibatte. I problemi per carità non mancano, a partire dalla carenza di personale di supporto infermieristico e medico che, con l’avvicendarsi dei Direttori Generali, si sono acuiti notevolmente. Naturalmente se si dovesse proseguire nelle miope politica dei tagli lineari partiremmo con il piede sbagliato. E’ necessario invece salvaguardare le strutture portanti del nosocomio lucano e investire ancor di più sulle sue tante eccellenze. Perciò vanno colpiti gli sprechi e le tante inutili convenzioni esterne. A proposito di eccellenze, la UIL FPL ribadisce la sua totale contrarietà al tentativo di inserire la struttura ospedaliera di Pescopagano tra gli obiettivi della riorganizzazione delle rete ospedaliera. Lo ripetiamo fino alla noia: dal 2007 (LR. 17), l’ospedale di Pescopagano è parte integrante dell’Azienda ospedaliera S.Carlo e contribuisce significativamente ad attrarre mobilità esterna, che significa risorse preziose per il “S. Carlo”.

Per la UILFPL, inoltre, vanno valorizzate le risorse umane attraverso la  formazione  mirata del personale medico ed infermieristico che, se attuata, porterebbe ottimi risultati nel tempo ed  il rilancio della struttura come  “centro d’eccellenza”. Perciò è fondamentale rivedere il modello organizzativo poiché quello attuale, con le varie aggregazioni  effettuate, non hanno  per nulla funzionato, bensì hanno  acuito le conflittualità tra il personale medico e paramedico e diminuito la qualità dell’assistenza. Pertanto, nell’augurare buon lavoro al neo Direttore Generale,  la UIL FPL si dichiara da subito disponibile  ad un confronto costruttivo, unitamente a tutte le OO.SS,  al fine di contribuire al buon funzionamento  ed al rilancio della struttura Ospedaliera.

                                                                                              Il Segretario Aziendale

  Gerardo Sarli               

 

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.