Dipartimento oncologico e hospice operatori sempre al servizio dell’utenza

125

La UIL FPL esprime apprezzamento per il grande lavoro quotidiano che pur tra mille difficoltà, garantiscono  tutti i lavoratori del San Carlo per assicurare i servizi in questo momento particolare di Pandemia. Inutile sottolineare che gli operatori del massimo nosocomio regionale sono sottoposti ad un carico di lavoro enorme. Perciò alcune notizie circolate in questi giorni  ci lasciano  molto perplessi. I ricoveri  in Hospice come nell’intero  Dipartimento Oncologico non si sono mai interrotti e i medici gli infermieri e gli OSS, biologi e tecnici, di questa unità operativa (che si confermano essere professionisti eccellenti) nonché l’intero Dipartimento Oncologico,  hanno continuato a garantire tutti i  servizi regolarmente. Esistono invece  ancora delle criticità in alcune UU.OO come la Geriatria e la Medicina che  vanno risolte attraverso il potenziamento  di ulteriore personale, problematiche  emerse  nelle riunioni di questi giorni al  tavolo tecnico tenutosi  per discutere  sulle procedure di mobilità interna e tra presidi. Le OO.SS hanno  chiesto   all’Azienda di mettere mano a questi problemi  la quale ha espresso la volontà di trovare una soluzione. E’ ormai evidente che dovremo convivere con questo virus, almeno fino a quando non saremo  tutti vaccinati. Per questo occorre ridisegnare la sanità pubblica  in modo che possa rispondere alle possibili diffusioni endemiche e periodiche di Covid, senza penalizzare o far calare l’attenzione e gli investimenti sulla cura delle altre patologie.  La UIL FPL continuerà a battersi ed a tutelare i  lavoratori per non lasciarli mai soli, perché il diritto alla salute è inviolabile e deve venire prima di tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.