Concordato alla Casa Divina Provvidenza, interviene la Uil Fpl

286

La concessione da parte del Tribunale di Trani del Concordato Preventivo alla Casa Divina Provvidenza, comincia a fare chiarezza su una vertenza che, in verità, ha presentato e purtroppo ancora presenta molti lati oscuri. La decisione del Giudice di nominare tre Commissari, di cui uno seguirà per oltre due anni la struttura di Potenza, è sicuramente un dato nuovo che dovrebbe aprire un fase diversa che, ci si augura, meno carica di incertezze e più vicina alle istanze degli operatori che ancora questo mese non hanno ricevuto puntualmente lo stipendio pur continuando a svolgere con responsabilità e spirito di sacrificio la propria missione di garantire un servizio insostituibile. E’ quanto si legge in una nota diffusa dalla segreteria regionale della Uil Fpl. La Uil Fpl – continua la nota – nel chiedere al nuovo Commissario un confronto urgente, auspica che questo nuovo capitolo della vertenza Don Uva, si ponga in continuità con quanto costruito dai sindacati in questi mesi, a partire dall’ accordo sottoscritto al Ministero del Lavoro, e con l’impegno profuso dalla Regione Basilicata per dare a questa importante struttura di riabilitazione una sua autonomia che potrebbe concretizzarsi con il cosiddetto fitto di ramo d’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.