Comunicato stampa Don Uva

813

La UIL FPL ha avuto notizia che nella sede di Bisceglie della Casa Divina Provvidenza non viene più applicato l’accordo, sottoscritto al Ministero del Lavoro il 22.02.2013, che prevede il ricorso al Contratto di Solidarietà per far fronte alla crisi dell’Ente. La giornata di lavoro trattenuta ai dipendenti della sede di Bisceglie, infatti,  avrebbe riguardato il solo mese di luglio poiché il personale in servizio con la riduzione d’orario non avrebbe potuto garantire le attività.

                La stessa situazione si registra nella sede di Potenza, come più volte il sindacato ha denunciato. A causa dei pensionamenti superiori alle previsioni e grazie ad un maggior ricorso alla mobilità, il Don Uva di Potenza fa fatica a garantire i servizi e pertanto, non si giustifica più il ricorso al Contratto di Solidarietà nella percentuale del 7% che si continua ad applicare ai dipendenti della Casa Divina Provvidenza.

              La UILFPL , pertanto, con la presente, chiede l’assorbimento di detta percentuale e il pieno utilizzo delle unità lavorative senza effettuare più alcuna decurtazione sul salario degli operatori. Precisa, infine, che in assenza di una risposta, si attiverà in tutte le sedi per far rispettare i più elementari diritti di equità.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.