Cgil Cisl e Uil su potenziamento ospedale di Pescopagano

328

Ѐ stato presentato ieri alle organizzazioni sindacali dalla Direzione dell’Azienda Ospedaliera San Carlo, il nuovo progetto di potenziamento dell’Ospedale di Pescopagano, intitolato “ Centro Riabilitativo di Alta Specializzazione” che – dichiarano in una nota Fp Cgil Fp Cisl e Uil Fpl – aggiungendosi alle attività già esistenti, prevede l’istituzione di  22 posti letto per trattare pazienti affetti da gravi celebrolesioni acquisite e pazienti mielolesi. Posti aggiuntivi che si aggiungono a quelli previsti per il resto del sistema della riabilitazione. Il progetto prevede un investimento, ripartito in più anni, di 10 milioni di euro e la previsione di nuovi 70 posti di lavoro tra dirigenti medici e personale di supporto.
Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl hanno espresso tutta la loro soddisfazione per la qualità del progetto e, soprattutto, perché lo stesso, per la prima volta, rappresenta un investimento della sanità pubblica in un momento di grave crisi economica e finanziaria, capace non solo di creare nuova occupazione, ma anche per attrarre mobilità sanitaria esterna e, contemporaneamente, di tamponare quella interna migliorando le “performance economiche” del più importante nosocomio lucano.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.