Caaf-Uil e Ital-Uil: rafforzati servizi per pensionati lucani

308

In seguito alla decisione dell’Inps, di non spedire i Cud 2013 ai pensionati ma di renderli disponibili sul proprio sito a partire da oggi 28 febbraio, gli uffici Caaf-Uil e Ital-Uil rafforzeranno i servizi per  i pensionati specie per ridurre tempi di attesa e code a sportelli.  “I pensionati, in possesso di Pin, – spiegano i sindacati – dovranno provvedere a stamparselo oppure dovranno recarsi presso le sedi dell’Inps”. Una decisione  “abbastanza farraginosa e soprattutto difficile da attuare per chi – la maggioranza degli ultrasettantenni – non ha dimestichezza con il computer e con internet. Il meccanismo, infatti, non è per nulla semplice. Ciascun pensionato dovrebbe avere ricevuto per posta una parte del codice pin costituito in totale da 18 caratteri. L’altra parte, per completarlo, si ottiene solo andando sul sito dell’Inps, digitando il proprio codice fiscale o il numero della tessera sanitaria e la prima parte del codice ricevuto per posta. Questa è solo la premessa. Una volta in possesso del pin personale ciascun pensionato potrà accedere, seguendo le indicazioni sulle successive schermate, al proprio Cud previdenziale”. Perciò gli uffici Caaf-Uil e Ital-Uil provvederanno “attraverso tutte le sedi sindacali presenti nelle due province, a rendere più semplici i rapporti tra i cittadini e la fiscalità favorendo rapidità di dialogo, servizi professionali e l’attenzione dovuta”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.