Asp, formati i primi medici esperti in programmazione linguistica

421

“Si è chiuso il corso di formazione in Programmazione Neuro Linguistica Medica (Pnl) per medici di medicina generale (Medici di famiglia)”. E’ quanto si legge in una nota dell’Asp. “Il progetto formativo, nato nell’abito del progetto Atip della Asp destinato a medici di medicina generale aveva lo scopo di fornire le ‘soft skill’ utili a migliorare la relazione medico paziente.
Il gran numero di medici presenti al corso, insieme a psicologi e educatori, ha dimostrato un forte interesse all’acquisizione di queste competenze nel campo delle Medical Humanities.
Il programma formativo accreditato Ecm è stato così orientato: il primo modulo dal titolo “La comunicazione nella relazione Medico-Paziente” ha fornito le più innovative tecniche di Programmazione Neuro Linguistica per stabilire un buon rapporto empatico con i pazienti, tramite l’osservazione dei Lem (Movimenti Oculari) e la tecnica del mirroring. Il secondo modulo: “Emotività in Sanità” si è focalizzato sull’utilizzo di tecniche specifiche per gestire le emozioni del medico e dei suoi pazienti: le àncore e gli ancoraggi sono lo strumento che permettono al medico di superare il “muro di freddezza e distacco” dai problemi dei pazienti. Il terzo corso tutto destinato alla “Linguistica persuasiva” si è focalizzato sulle strategie verbali per individuare i sintomi non-detti e le più comuni “deformazioni, cancellazioni e distorsioni” utilizzate dai pazienti. Tramite lo strumento di indagine verbale “Metamodello” i medici riusciranno a stabilire un’efficace alleanza terapeutica. Il quarto corso, infine, si è focalizzato sulla Comunicazione Corporea (messaggi non-verbali dei pazienti) e sull’utilizzo terapeutico delle “Submodalità”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.