Uil Fpl: nel Collegato spingere verso potenziamento Ssr

222

Dopo l’approvazione in Quarta Commissione, la parola passerà, nei prossimi giorni, all’Aula del Consiglio Regionale lucano, per la definitiva approvazione del Collegato alla finanziaria 2013, in parte dedicato al riassetto istituzionale del Servizio sanitario regionale”. Lo afferma la Uil Fpl, che evidenzia come “a poca distanza di tempo, siano state premiate l’Azienda regionale San Carlo per la rigorosa gestione finanziaria e, da ultimo, il ministero della Salute ha confermato il carattere scientifico del “Crob-Ircss” di Rionero”. Proprio per questo, la Uil Fpl chiede che “nella manovra che ci si appresta a varare, si continui a perseguire questa rotta”. Infatti, afferma il sindacato “è ora di investire in sanità puntando alla qualità dell’ assistenza, puntando sulle strutture sanitarie che hanno progetti innovativi di riconversione, a partire dalla istituzione del Centro di riabilitazione a Pescopagano”.
La Uil Fpl, inoltre, ribadisce la necessità di rimodulare i ticket sanitari e di intervenire, “dopo lo sblocco delle assunzioni che dovrebbe risolvere le tante carenze di personale sanitario e di supporto nelle varie strutture ospedaliere”, sulle cosiddette Linee Guida per “ridurre gli sprechi” e “riequilibrare quegli assetti organizzativi per meglio far incontrare la qualità dei servizi con il rigore della spesa in modo da poter potenziare più agevolmente i servizi sanitari sul territorio”. Infine, conclude il sindacato, “vanno valorizzate ed incentivate le attività di ricerca, attivando il Comitato etico regionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.