Svelate le ragioni per le quali non si applica il Jobs Act nel pubblico impiego

121

pubblicamministrazione1_large

24/03/2015 | Pubblico Impiego.

Il problema sarebbero i co.co.co da stabilizzare. Ancora una volta il problema è economico

Svelate le ragioni per le quali non si applica il Jobs Act nel pubblico impiego: il problema sarebbero i co.co.co da stabilizzare. Ancora una volta il problema è economico. Non si possono stabilizzare i precari del pubblico impiego per motivi di costo e allora basta non applicare la norma per i pubblici dipendenti.

Non è pensabile che nella Pubblica Amministrazione si subisca solo il peggio e la denigrazione, mentre quando c’è da uniformare lavoratori pubblici e privati, si escludono i dipendenti pubblici. Gli esempi sono tanti: dalla mancanza del salario accessorio defiscalizzato al passaggio al TFR, dall’età pensionabile delle donne ai dieci casi di licenziamento in più oltre la giusta causa, dal blocco del salario individuale ai mancati rinnovi dei contratti da sei anni.

Chiediamo un incontro con il Ministro della Funzione Pubblica per fare chiarezza e avviare un processo di giuste relazioni sindacali in cui si uniformi realmente pubblico e privato dando risposte concrete ai lavoratori.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.