Soppressione Guardia medica notturna e assistenza H24 è un atto di miopia

15

salute2_largeUna decisione totalmente illogica che evidenzia la mancanza di una visione efficiente e che va a sommarsi alla riduzione dei servizi prodotta dai recenti tagli in sanità,  l’atto di indirizzo del Ministero della Salute per il rinnovo della convenzione della medicina generale che prevede il passaggio dell’assistenza sul territorio da H24 a H16 indirizzando a Pronto Soccorso e 118 gli interventi notturni.

Uno dei problemi maggiori che il nostro sistema sanitario riscontra da diversi anni è l’ingorgo dei Pronto Soccorso, presi d’assalto a causa della carenza dei percorsi di continuità terapeutica. Con questo atto, si aggraverebbe ulteriormente tale situazione, portando i Pronto Soccorso al collasso a causa di un ulteriore sovraccarico.

Inoltre, i rischi riguarderebbero anche i piccoli centri privi di ospedali, in cui il servizio notturno di guardia medica si configura come unico presidio assistenziale.

Non si coglie davvero alcun cenno di razionalità gestionale e di pianificazione con questo atto di indirizzo, che invece sarebbe un duro colpo per i diritti ed i servizi per i cittadini”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.