Ridurre le tasse a lavoratori dipendenti e pensionati

56

Il Governo intraprenda questa strada già nel Def

Il rapporto della Corte dei Conti è un’ulteriore conferma della necessità di procedere ad un significativo taglio delle tasse a cominciare da una forte riduzione del cuneo fiscale e contributivo a favore dei lavoratori, tutelando comunque il loro futuro previdenziale. L’elevato livello della tassazione, infatti, ricade prevalentemente su lavoratori dipendenti e pensionati ed è a questi che vanno ridotte le imposte.

Bisogna intensificare la lotta all’evasione attraverso l’introduzione del contrasto d’interessi per i servizi alle famiglie, che permetterebbe l’emersione di una rilevante quota di economia sommersa e bisogna, contemporaneamente, aumentare i controlli che oggi sono appena 200.000 l’anno rispetto ai 4 milioni di imprese creando un’apposita agenzia per l’accertamento – per ogni euro investito nella lotta all’evasione se ne recuperano quattro.

Occorre che il Governo già nel Def espliciti una precisa volontà politica di intraprendere questa strada con forza e determinazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.