REGIONE: ritardo inaccettabile su produttività 2015

105

DSCN2352-300x224La UIL denuncia il ritardo dell’amministrazione sul completamento delle procedure per la produttività 2015.

Entro settembre si deve concludere l’iter procedurale di valutazione dei  lavoratori. Purtroppo, le inadempienze dell’amministrazione rischiano di ripetere la magra figura dello scorso anno, allorché le promesse sono state disattese con il pagamento delle spettanze avvenuto con molti mesi di ritardo.

Ancora una volta emerge la superficialità e l’improvvisazione con cui si affronta il tema fondamentale della valutazione del personale.

Da tempo abbiamo più volte sollecitato l’amministrazione a programmare con metodo serio, uniformando anche le procedure per tutto il personale di giunta e consiglio, le attività di valutazione del personale superando un approccio stantio ed improvvisato all’ultim’ora in modo sbrigativo e sbagliato.

Purtroppo non siamo stati ascoltati e gli errori si ripetono.

La valutazione del personale ed il conseguente pagamento della produttività è qualcosa di serio che va fatta in modo rigoroso, non una semplice praticuccia da sbrigare. Di questo devono essere consapevoli tutti, in primis i dirigenti che non devono abdicare dalle loro responsabilità.

Recuperare il tempo perduto e fare le cose per bene, evitando di far perdere soldi ai lavoratori a causa delle inadempienze dell’amministrazione. Non un centesimo deve essere tolto dalle tasche dei dipendenti per le mancanze dell’amministrazione!

La UIL sollecita, pertanto, l’amministrazione a fare ogni sforzo per pagare la produttività 2015 entro il mese di ottobre.

             Il Segretario Aziendale                    Il Segretario Regionale                      Le RSU UIL

                    Rocco Giorgio                               Antonio Guglielmi

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.