Regione proceda subito a conferire gli incarichi dirigenziali ai funzionari interni

248

La UIL  FPL , in merito a alla riorganizzazione dei dipartimenti e degli uffici della Regione Basilicata, ritiene che i tempi, di almeno 8 mesi, prospettati dall’Ente, siano troppo lunghi rispetto alle esigenze di funzionalità degli uffici, tenendo conto, inoltre,delle tante emergenze che sono sul tappeto e  dell’inizio della nuova fase di programmazione dei fondi comunitari 2014-2020.

Ci sono molti uffici che sono privi di questa figura dirigenziale e che vengono diretti con incarichi ad interim  da un unico dirigente che è  nell’impossibilità di gestire con efficienza ed efficacia  sia  le strutture amministrative ed il personale.

Pertanto, in attesa di una revisione più completa della normativa in materia, si propone di procedere da subito a ricoprire i posti dirigenziali vacanti mediante il conferimento dell’incarico ai funzionari interni di categoria D, in possesso di esperienza almeno quinquennale nella stessa categoria  e del diploma di laurea previsto dal vecchio ordinamento ovvero della laurea specialistica o magistrale con durata quinquennale.

A tal proposito, la UIL FPL propone di adottare nel collegato alla finanziaria, che il Consiglio Regionale si appresta a varare, un emendamento di modifica della Legge Regionale n. 31/2010, art. 2 comma 10.

Questa proposta di modifica della L.R. n. 31/2010 verrà inviata al Presidente della Giunta Regionale, al Presidente del Consiglio Regionale ed a tutti i Consiglieri Regionali al fine di presentarla nella discussione sul collegato alla finanziaria che si terrà nei prossimi giorni.

   Il Segretario  Regionale UIL FPL                                                                    RSU/RSA                           

Antonio Guglielmi                                                                                                                      Mario Lorenzino

Barba Vincenzo

Rocco Giorgio

Luigi Brienza

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.