Regione: delegazione trattante inizia a discutere del fondo 2016

13

UIL_FPLSi è svolta nei giorni scorsi la riunione della delegazione trattante per discutere del fondo 2016.

Sulla ipotesi di destinazione delle risorse la UIL pur apprezzando lo sforzo fatto dall’amministrazione nel cercare un equilibrio, in una situazione oggettivamente complessa in cui occorre procedere all’attuazione del ruolo unico tra giunta e consiglio e poi anche con l’Alsia, ritiene che occorra meglio dettagliare alcune voci, con particolare riferimento a produttività e indennità di risultato delle P.O..

–          P.O: con DGR n. 1662/2015 è stata approvata la disciplina delle P.O. e con la D.G.R. n. 321/2016 è stato stabilito il numero e l’importo delle alte professionalità e delle P.O. di grado A, B e C. Entro il 30 aprile  dovrà essere pubblicato l’Avviso per il conferimento degli incarichi. La UIL ha chiesto di operare con rigore e chiarezza, affinchè nell’assegnazione vengano effettivamente valorizzate le professionalità e le competenze corrispondenti alle declaratorie di ciascuna P.O.

–          Progressioni economiche: si aspetta l’assenso dei revisori dei conti per l’approvazione del CCDI 2015. La UIL ha sollecitato l’amministrazione a fare presto poiché il tema è molto sentito dai lavoratori.

–          Progressioni verticali: è ingiustificabile il ritardo dell’amministrazione, per cui la UIL ha sollecitato la discussione sul piano occupazionale in modo da stabilire subito il numero dei posti da destinare contemporaneamente alle progressioni verticali 2015 e 2016.

–          Produttività 2015: l’amministrazione è in ritardo sull’attivazione delle procedure e ciò rischia di avere ricadute negative sui lavoratori. Per evitare la magra figura dello scorso anno, allorchè la produttività è stata pagata con molti mesi di ritardo e dopo non poche tribolazioni, la UIL ha chiesto al Presidente Marsico di coinvolgere subito i dirigenti e spronarli ad operare con chiarezza e tempestività in modo da poter pagare le spettanze dovute ai lavoratori in autunno.

–          Produttività 2016, indennità di risultato P.O. e PAP, specifiche responsabilità: su queste, come su altre voci (disagio, reperibilità, ecc.) la UIL ha chiesto di dettagliare meglio la destinazione delle risorse e, soprattutto, di aumentarle per evitare divisioni e contrapposizioni tra i lavoratori.

–          Ruolo unico regionale: pur tra tante difficoltà, ritardi e confusione si sta cercando di realizzare il ruolo unico tra Giunta e Consiglio; il comportamento irresponsabile e demagogico della politica, che cerca di contrapporre i lavoratori ai sindacati, anziché aiutare in questa delicata fase di transizione, genera equivoci e alimenta malumori tra il personale. Ritardi ancora più considerevoli ci sono, invece, per quanto riguarda la discussione sul ruolo unico con l’Alsia.

–          Personale part-time (forestali, ex Alsia e concorso ex Arbea): la UIL sollecita l’amministrazione a reperire le risorse per il full-time.

 La Uil ritiene indispensabile che i lavoratori e le forze sindacali agiscano unitariamente evitando divisioni e contrapposizioni tra le diverse categorie (esempio tra chi è titolare di P.O. e gli altri)  e tra i lavoratori di giunta e consiglio.

Occorre tutelare i diritti, ma sapendo, anche, che ad ognuno vanno riconosciuti i meriti e le spettanze in base esclusivamente a competenza, professionalità e impegno dimostrato sul posto di lavoro.

 

Il Segretario Aziendale UIL   FPL                 Il Segretario Regionale   UIL FPL       RSU UIL FPL

Rocco  Giorgio                                                       Antonio Guglielmi

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.