Potenza, Cgil Cisl e Uil: sit in l’11 marzo davanti al Comune

57

Le organizzazioni sindacali Fp Cgil Cisl Fp e Uil Fpl  proclamano lo stato di agitazione di tutti i lavoratori del Comune di Potenza contro la decisione dell’amministrazione comunale di disdettare unilateralmente i precedenti accordi sottoscritti e di procedere in via autoritaria a definire misure di erogazione del salario accessorio con una modalità del tutto discriminatoria ed iniqua.
“Come organizzazioni sindacali – dichiarano in una nota – non abbiamo sottoscritto il nuovo accordo decentrato, su cui pure c’è stato un lungo confronto, perché quella ipotesi di accordo non dava garanzie del mantenimento degli attuali livelli retributivi ed, inoltre, conteneva elementi che già preannunciavano una posizione dell’amministrazione finalizzata ad incidere pesantemente sulle tasche dei lavoratori”.
Per queste ragioni, dopo aver sentito i lavoratori in assemblea,  le organizzazioni sindacali nel proclamare lo stato di agitazione di tutti i lavoratori del Comune di Potenza, preannunciano che il prossimo lunedì 11 marzo, a partire dalle ore 16.30, si terrà un sit in di protesta davanti alla sede comunale di piazza Matteotti per chiedere la rimozione degli effetti discriminatori ed iniqui dei provvedimenti assunti dall’amministrazione comunale e la riapertura del tavolo negoziale con le necessarie garanzie per il mantenimento degli attuali livelli retributivi.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.