Pochi i segnali di ripresa

84

pubblicamministrazione1_largeSpinta verso crescita solo da politiche economiche e legge di stabilita’ coraggiosa

Parallelamente alla bassa crescita, le persone che lavorano restano più o meno le stesse, a dimostrazione che il tasso di occupazione, vero parametro sullo stato di salute del nostro mercato del lavoro, è sostanzialmente stabile, anzi in leggera decrescita a luglio. In questo mese, tra l’altro, non si assiste al recupero del lavoro autonomo che aveva bilanciato, a giugno, la poca crescita dei dipendenti. Il tasso di occupazione, tra l’altro è condizionato da un basso, fisiologico e stagionale aumento del lavoro temporaneo, in parte sostituito dall’utilizzo crescente dei voucher.

È, quindi, dalle politiche economiche e da una legge di stabilità coraggiosa che potrà venire la spinta verso quella crescita dell’economia che potrà garantire un aumento dell’occupazione.

Il sindacato, con i contratti, farà la sua parte per tenere insieme tutele sociali e crescita della produzione.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.