Pisticci, ospedale: le promesse della Regione non convincono

191

Alle risultanze in un certo senso positive e rassicuranti emerse dal vertice di ieri mattina alla Regione Basilicata sulla situazione e sulla destinazione dell’Ospedale “Angelina Lo Dico” di Tinchi- Pisticci, il Comitato Difesa Ospedale risponde con un secco no, ribadendo la sua netta opposizione almeno fino a quando non perverranno risultati e termini più concreti.

Un film già visto, un copione già consolidato di belle parole che non soddisfano il comitato civico che annuncia nuove ed eclatanti manifestazioni, sentendosi ancora una volta tradito. Ed alla fine è emersa la necessità di convocare quanto prima un consiglio comunale ad hoc per approfondire le varie tematiche e quindi adottare le contromisure. Ad inizio lavori del consiglio comunale di ieri sera il sindaco Vito Di Trani ha riferito alla cittadinanza sugli esiti dell’incontro, che con il vicesindaco di Pisticci Albano, ha avuto a Potenza nella mattinata con l’assessore alla sanità Martorano e i vertici dell’ASL rappresentata da Maglietta, Quinto e Sacco: per il terzo piano del nosocomio è stato predisposto un controllo affidato ai tecnici dell’Università di Basilicata, entro venti giorni; impegno della regione a ristrutturarlo se presenta condizioni di criticità; reparto di Dialisi ex novo entro quattro mesi in nuovi locali all’interno dell’ospedale; servizi di endocrinologia e piede diabetico che diventano poli di riferimento; conferma del Laboratorio di Analisi e quindi la dotazione di nuove e moderne strumentazioni ed attrezzature sanitarie.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.