Parte una prima importante forma di flessibilità per l’accesso alla pensione

22

Con l’Ape sociale, gratuita e senza penalizzazione, parte finalmente una prima importante flessibilità di accesso alla pensione, rendendo possibile un anticipo di 3 anni e 7 mesi per 11 categorie di lavoratori che svolgono mansioni gravose e faticose.

La Uillavorerà, con una mobilitazione già iniziata nel Paese, per eliminare alcune criticità previste nella normativa che riguardano in particolare i lavoratori dell’edilizia e gli operai agricoli, che devono poter accedere al beneficio senza essere penalizzati.

Di uguale rilevanza è l’attuazione del pensionamento anticipato con 41 anni di contributi per i lavoratori precoci. Senza dimenticare l’eliminazione dell’onerosità della ricongiunzione e la semplificazione per l’accesso alla pensione dei lavori usuranti, risultati già conseguiti negli scorsi mesi.

L’insieme di questi provvedimenti consentirà ad alcune decine di migliaia di persone di accedere all’anticipo pensionistico, generando di conseguenza lo sblocco del turn over nel mercato del lavoro a beneficio dei giovani.   

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.