LAB- UN DECISIVO PASSO AVANTI PER RAFFORZARE IL LAVORO IN BASILICATA

97

DSCN2312-300x224Con l’approvazione della Legge di Istituzione dell’Agenzia Regionale per il lavoro e la transizioni nella vita attiva – LAB (Lavoro e Apprendimento), si chiude la fase di riallocazione delle funzioni non fondamentali delle Province, in attuazione della cosiddetta Legge Del Rio. La Basilicata cosὶ, grazie all’impegno del Presidente, della Giunta, dell’intero Consiglio Regionale e all’azione del sindacato confederale è la prima Regione che da completa copertura alla riforma delle Province sostenendo finanziariamente le funzioni fondamentali e quelle non fondamentali con una spesa di oltre 15 milioni di euro, mantenendo integralmente i servizi e i livelli occupazionali.

La costituzione del LAB, inoltre, rappresenta un decisivo passo in avanti per preservare e rafforzare le positive esperienze offerte dalle Agenzie Provinciali APOF-IL e AGEFORMA e per meglio favorire l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro. Le esperienze professionali maturate nelle Agenzie e presso i Centri per l’Impiego, di cui si attendono le decisioni definitive da parte del Governo, messe in sinergia all’interno della costituenda Agenzia Regionale, sicuramente contribuiranno a rilanciare la questione lavoro che è stata, tra l’altro, al centro di una grande iniziativa unitaria lo scorso 9 aprile. FP CGIL, CISL FP e UIL FPL, pertanto, nell’esprimere apprezzamento per lo sforzo che tutti insieme siamo riusciti a produrre , precisano che proprio la determinazione del sindacato e l’apertura del Governo e del Consiglio Regionale, hanno permesso di migliorare il testo del disegno di legge attraverso alcuni emendamenti finalizzati a dare certezze al personale che transiterà nella nuova agenzia pubblica prevedendo un assorbimento graduale dello stesso personale all’interno dei ruoli regionali qualora se ne creino le condizioni e in presenza di difficoltà da parte del nuovo ente. Inoltre, seppure parzialmente e nel rispetto dei principi costituzionali, la legge prevede un riconoscimento per quelle figure professionali che da molti anni collaborano con le due Agenzie e con i Centri per l’Impiego, con rapporti di lavoro precario.

FP CGIL, CISL FP e UIL FPL, conclusasi positivamente questa fase, chiedono alla Regione di convocare l’Osservatorio per definire modi e tempi di costituzione dell’Agenzia e per permettere al personale che fosse interessato di coprire i posti in organico delle Amministrazioni centrali dello Stato che in Basilicata ammontano a diverse decine e ai Presidenti delle Province di convocare le rispettive Delegazioni Trattanti per la riorganizzazione dei due Enti di Area Vasta.

 

                                       FP CGIL                         CISL FP                            UIL FPL

                                     R.Laurino                 E. Pennacchia                   A. Guglielmi

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.