La reperibilità non è riposo

88

2014-01-22-16-06-55--2064433825Recenti sentenze hanno condannato le ASL a concedere ai dipendenti che svolgono reperibilità festive, equivalenti giornate di riposo compensativo, computando questi ultimi nel debito orario settimanale, nonché il diritto al risarcimento del danno subito per la mancata fruizione dei riposi compensativi.

La normativa europea considera, infatti, orario di lavoro anche la reperibilità.

Così recita la sentenza: “il Giudice accoglie il ricorso e per l’effetto dichiara il diritto dei ricorrenti a fruire dei riposi compensativi per i turni di pronta disponibilità prestati in giornata festiva, computando quest’ultimi nel debito orario settimanale; condanna la ASL a concedere ai ricorrenti, per i turni di pronta disponibilità svolti in giornata festiva, equivalenti giornate di riposo compensativo: dichiara, altresì, il diritto dei ricorrenti al risarcimento del danno subito per la mancata fruizione dei riposi compensativi a seguito di giornate festive di pronta disponibilità; per l’effetto, condanna l’ASL a corrispondere a ciascuno dei ricorrenti, a titolo di risarcimento del danno cosi determinato, una somma corrispondente alla metà della retribuzione ordinaria per ciascuno dei giorni di cui al ricorso, oltre rivalutazione monetaria dalle singole scadenze e fino al soddisfo ed interessi legali sulle somme via via rivalutate”.

Le decisioni giurisprudenziali partono dal presupposto che la pronta disponibilità/reperibilità in giornata festiva (anche senza la effettiva chiamata in servizio) limita il diritto al riposo settimanale del lavoratore (che è tutelato dalla Costituzione).

Quando ciò avviene, al dipendente deve essere consentito di fruire di un riposo compensativo senza che debba essere costretto a recuperarlo con prestazioni orarie aggiuntive all’orario di lavoro settimanale. Le sentenze hanno anche stabilito il diritto al risarcimento del danno subito per la mancata fruizione dei riposi compensativi, pari alla metà della retribuzione ordinaria per ciascuno dei turni prestati in giornata festiva, oltre rivalutazione monetaria e interessi. La UIL FPL invita I LAVORATORI interessati al risarcimento, a rivolgersi ai seguenti numeri per il ritiro della modulistica da compilare, messa a disposizione del proprio ufficio legale:

 SEDE UIL FPL TEL: 0971/650496

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.