La Regione attivi subito interpreti LIS (Lingua Italiana dei Segni) per Sordi

104

DSCN2352-300x224Con Sua nota prot. n. 43886 del 14/3/2016 – Sicurezza e salute sul lavoro, D.lgs. n. 81/2008, Attività di formazione obbligatoria dei lavoratori, è stato comunicato a tutti i lavoratori regionali l’obbligo di partecipare alle giornate di formazione su detta materia.

La UIL FPL ricorda all’amministrazione regionale che per i lavoratori Sordi, persone disabili sensoriali con handicap di comunicazione, categorie ex legge 68/99, negli eventi aziendali rilevanti (formazione, riunioni etc.), è necessaria la presenza d’interpretariati LIS Lingua Italiana dei Segni, per il rispetto del diritto alla comunicazione e comprensione.

L’interprete LIS è un diritto ai sensi della legge 104/92 art. 9 e pertanto la UIL FPL chiede di attivarsi affinché i lavoratori sordi possano essere valorizzati e soprattutto non emarginati nei contesti lavorativi. 

A tal uopo, la UIL FPL chiede all’amministrazione di attivarsi subito per consentire a questi lavoratori di poter partecipare a tutti i corsi di informazione e formazione, compreso quello già in essere sulla sicurezza e salute sul lavoro, dove la partecipazione è obbligatoria, che è già iniziato.

                          Il Segretario Aziendale                                       Le RSU UIL

                                Rocco Giorgio

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.