LA DIVISIONE DEI LAVORATORI ALLA REGIONE E’ UN ATTO IRRESPONSABILE

14

download (14)Nella Delegazione Trattante, convocata dalla Regione per il prossimo 29 luglio, la UILFPL porrà con forza il tema della valorizzazione delle risorse umane interne e l’attuazione del piano triennale assunzionale 2014/2016.

In un momento nel quale il sindacato è chiamato a misurarsi sull’ambizioso tema del riordino della “governance locale” e, nello stesso tempo, a far fronte alle emergenze occupazionali, la cosa più deleteria che si possa fare è quella di mettere i lavoratori gli uni contro gli altri. Un’operazione irresponsabile che risponde a meschini interessi di bottega e che perde di vista il bene comune e gli stessi interessi dei lavoratori della Regione. La minaccia da parte di qualche sigla di impugnare  il piano stesso è semplicemente ridicola poiché, facendo di ogni erba un fascio, farebbe saltare tutto l’impianto e quindi anche la stabilizzazione dei precari: un vero capolavoro!

Nel merito, il Piano triennale assunzionale 2014/16 , infatti, tiene insieme la necessità di superare il precariato, stabilizzando in primis i precari forestali e dell’Alsia,  di favorire le aspettative legittime del personale interno, di dare una risposta al personale delle province, colpito da una riforma monca e scellerata del Governo che non è accompagnata da un adeguato trasferimento delle risorse.

Gli scorrimenti verticali previsti per il 2015, tra l’altro, sono solo l’inizio di un percorso ( che deve estendersi anche ad altre graduatorie),normato da una legge regionale ad hoc, che dà una prima risposta alle legittime aspettative degli interni e che non impattano minimamente sulla stabilizzazione dei precari.

Invece di andare dietro ad interessi parziali e corporativi, il sindacato farebbe bene  ad incalzare l’amministrazione su tutte le altre problematiche che riguardano l’erogazione della produttività, le posizioni organizzative , la riorganizzazione degli uffici e il resto del precariato che non si esaurisce con Alsia e l’Agricoltura.

                                                                                      IL   Segretario  Regionale UIL FPL

                                                                                                    Antonio Guglielmi

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.