INVESTIRE SULLA RICERCA E SUI RICERCATORI DELL’ IRCCS CROB

32

Mai come in questo momento la ricerca in ambito sanitario è fondamentale anche per superare la fase drammatica che sta vivendo il paese e la nostra Regione. Il San Carlo e l’IRCCS CROB in ambito Oncologico si stanno distinguendo in  modo particolare grazie agli eccellenti professionisti di cui dispongono ed ai tanti ricercatori che da anni pur con un rapporto di lavoro precario danno un contributo straordinario sulla ricerca e sulla qualificazione di servizi sanitari. Per loro le cose dal punto di vista contrattuale, grazie all’azione soprattutto a livello Nazionale  del Sindacato si stanno mettendo sui binari giusti. La UIL FPL infatti informa che, in data 19/05/2020, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo del decreto   che definisce i criteri per l’inquadramento, in fase di prima applicazione, del personale della ricerca degli IRCCS nei livelli economici DS3 e DS6.I requisiti per l’inquadramento dovranno essere posseduti al momento della firma del contratto e l’inserimento nella fascia dovrà avvenire entro 6 mesi dall’assunzione, con l’istituto che provvederà a versare la differenza maturata tra la data dell’assunzione e la data dell’effettivo inquadramento. Per quanto riguarda il restante personale di supporto alla ricerca, viene confermato che l’attribuzione delle fasce economiche D3 e D6 avverrà, anche in fase di prima applicazione, sulla base dei criteri definiti in contrattazione decentrata, in analogia con quanto avviene per le analoghe professionalità del comparto. Ricordiamo, tra l’altro, che lo scorso 29 Febbraio  è stata pubblicata la conversione in legge del cd DL “Milleproroghe”, con il quale si estende l’ambito di prima applicazione, per il raggiungimento del requisito dei tre anni per l’assunzione a tempo determinato, fino alla data del 31 dicembre 2019.Resta fermo il fatto, invece, che il personale, per poter beneficiare della norma di estensione, doveva comunque trovarsi in servizio alla data del 31 dicembre 2017, mentre il requisito dei tre anni di servizio, con l’innovazione del Milleproroghe, potrà essere conseguito nell’arco degli ultimi sette anni, a fronte dei cinque anni previsti in precedenza. Adesso occorre che l’Azienda metta in campo le iniziative per togliere definitivamente dalla precarietà professionisti di primo livello che arricchiranno ancor di più l’offerta  dei servizi dell’IRCCS CROB, inquadrandoli nella categoria economica e giuridica che gli spetta.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.