Elezioni RSU: All’ASP di Potenza la UILFPL al 39.26%

79

La UIL FPL e la UIL di Basilicata ringraziano gli operatori dell’ASP di Potenza per il sostegno dato alla lista e ai suoi candidati. Al termine dello spoglio la UIL conquista il 39.26% dei consensi crescendo di ben 8 punti rispetto alle precedenti elezioni per la Rappresentanza Sindacale.

Si rafforza dunque il primato ottenuto in tutti gli Enti Locali e della Sanità della Regione Basilicata, anche in quest’ultima competizione – ha dichiarato Antonio Guglielmi, Segretario Regionale della UIL FPL di Potenza e Basilica – la forza straordinaria della nostra organizzazione che raccoglie largamente la maggioranza relativa, premiata dagli operatori della Sanità e delle Autonomie Locali che hanno apprezzato il lavoro svolto in questi anni sui territori e su tutti i posti di lavoro.

“ Questo successo – ha continuato Guglielmi- premia il grande sforzo  fatto dall’ intero gruppo dirigente che ha costruito un’organizzazione presente su tutti i posti di lavoro e che ha fortemente investito sulla formazione, sui servizi (assicurazione, assistenza fiscale, patronato, ecc. offerti gratuitamente agli iscritti) e sulla presenza organizzata negli enti. Un sindacato aperto al dialogo e al confronto, libero da condizionamenti politici, che sa coniugare i bisogni concreti delle persone con la capacità di incidere sui processi di trasformazione in atto nel Pubblico Impiego e nella società”.

 “Il rinnovo del CCNL e l’avvio della Contrattazione Integrativa- ha aggiunto Guglielmi- sono risultati importanti, ottenuti a livello nazionale, mentre, a livello locale, la UIL FPL si è particolarmente adoperata per il riordino della «governance» regionale superando molte emergenze occupazionali ed avviando il processo di stabilizzazione dei lavoratori precari. Sul riordino del Sistema Sanitario Regionale, poi – ha precisato A. Guglielmi – non si è unita al coro delle critiche, ma si è misurata nel merito, apprezzando, da una parte, la scelta giusta della Regione di salvaguardare tutti i presidi ospedalieri sul territorio, dall’altra chiedendo un impegno per rafforzare le eccellenze e per riempire di contenuti gli ospedali territoriali allocandovi gli interventi di media e bassa complessità. Ha chiesto poi con forza all’Assessore Franconi un coinvolgimento più diretto delle forze sociali sul Nuovo Piano Socio – Sanitario, all’interno del quale devono essere potenziati i servizi territoriali, capaci di garantire l’appropriatezza delle cure e strumenti operativi in grado di incidere sull’abbattimento delle liste d’attesa, un fenomeno odioso che va combattuto.

Nel ringraziare ancora i lavoratori dell’ASP – ha concluso Guglielmi- la UIL FPL si impegnerà affinchè da subito venga convocata la nuova R.S.U. per affrontare la contrattazione 2017/2018 e per negoziare una nuova progressione orizzontale.

Per il Segretario generale della UIL di Basilicata, Carmine Vaccaro –“ l’importante risultato conseguito dalla Uil segna la continuità con l’eccezionale consenso ottenuto ad aprile scorso in occasione del rinnovo delle Rsu nella Pubblica Amministrazione in tutte le strutture e gli uffici della P.A. della regione. La fiducia che ci viene rinnovata dai lavoratori   della sanità ha un significato del tutto particolare  perché rappresenta la condivisione delle proposte della Uil per rilanciare il Servizio Sanitario Regionale superando i problemi esistenti e soprattutto quelli riferiti alle limitazioni al diritto alla salute dei cittadini, come evidenziano le liste d’attesa e il ricorso dei lucani a ospedali e strutture extraregionali. La riforma sanitaria e la riorganizzazione dei sistemi ospedalieri e di salute sul territorio è ancora tutta da dispiegarsi e per questo la Uil è sempre attenta a monitorare ogni passaggio.”

Il successo elettorale all’Asp,  è un punto di partenza su cui continuare l’attività e l’iniziativa perché senza una Pubblica Amministrazione più efficace, anche in Basilicata, come nel resto del Paese, soprattutto nei servizi e nelle prestazioni della sanità, non è possibile alcun rinnovamento. Il nostro ringraziamento va a quanti hanno lavorato per il raggiungimento di questo risultato che premia il lavoro di squadra e quello di analisi, studio, approfondimento dei gruppi dirigenti regionali e della segreteria confederale che dal recente congresso regionale di giugno si è strutturata in dipartimenti con il sostegno del Centro Studi Sociali e del Lavoro proprio per accrescere la qualità della proposta.

 

                                   La UIL FPL di Basilicata                La UIL di Basilicata

 

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.