Dati Istat testimoniano difficoltà delle famiglie e dell’economia

183

In calo, rispetto allo scorso anno, redditi e potere di acquisto

 Si conferma drammaticamente quello che da tempo sosteniamo: i dati dell’Istat di oggi, ancora una volta testimoniano la difficoltà delle famiglie italiane e dell’economia. Sono in calo, rispetto allo scorso anno, sia i redditi delle famiglie, sia il potere di acquisto e questo incide sulle spese che si sono ulteriormente ridotte, creando seri problemi alle aziende che vivono di consumi interni.

Le società non finanziarie hanno visto diminuire ancora,  sempre rispetto allo scorso anno, sia il profitto sia gli investimenti. L’unico dato in controtendenza è il leggero aumento, sul trimestre precedente, della propensione al risparmio che, tuttavia conferma la scarsa fiducia e la preoccupazione degli italiani per il futuro.

Bisogna saper interpretare con coraggio questi dati, dando quello slancio finale in grado di rimettere i lavoratori e pensionati nella condizione di poter spendere, riducendo loro le tasse. Su questo il Governo non ha fatto ancora nulla.  È necessario, invece, uscire da questa spirale negativa e aiutare le famiglie, i lavoratori, le imprese e i cittadini, modificando profondamente la politica economica, riformando la fiscalità e aumentando il potere di acquisto, a partire dai rinnovi contrattuali ancora aperti. Solo così potremmo vedere ripartire veramente i consumi e ridare fiato a un Paese che continua ad essere sotto pressione se non allo stremo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.