COMUNICATO SU STABILIZZAZIONE PRECARI ASP DI POTENZA

18

Con il procedimento di revoca del concorso pubblico, per titoli ed esami, indetto con la D.D.G. n. 2017/00712 del 17/11/2017, per la copertura a tempo indeterminato di n. 3 (tre) posti di Dirigente Veterinario – Area A – disciplina di Sanità Animale, si comprende la volontà dell’ASP di Potenza di stabilizzare prioritariamente il personale precario per il quale ha avviato l’istruttoria finalizzata alla stabilizzazione.

Un passo in avanti per superare il lavoro precario che anche  le altre amministrazioni pubbliche dovranno seguire. Infatti, con questo nuovo atto si sta raggiungendo una importante meta, propedeutica alla stabilizzazione di alcune figure professionali, anche se ancora altre figure professionali restano in attesa della stabilizzazione. Ora è necessario imprimere slancio alla conclusione delle procedure di stabilizzazione di tutti i partecipanti all’ avviso di ricognizione ex art. 20, comma 1 e, contestualmente, avviare anche le procedure per salvaguardare i partecipanti all’avviso di ricognizione, ex art. 20, comma 2, che l’ASP ha approvato.

L’attenzione verso la stabilizzazione è una priorità per l’ASP e lo sta dimostrando attraverso atti concreti, ma non deve però farci dimenticare la necessità di aprire le porte dell’amministrazione pubblica ai giovani, perciò occorre un piano straordinario per l’occupazione che consenta l’ingresso di nuove leve attraverso la sana regola del concorso pubblico.

Pur consapevoli, quindi, che l’ammissione alla procedura non determina l’insorgere di un diritto all’assunzione, ma la mera facoltà dell’amministrazione di utilizzare la stabilizzazione ex articolo 20, comma 1, D. Lgs. 75/2017,  quale modalità di reclutamento per la copertura di posti vacanti per il profilo di interesse, verificata la congruenza del piano dei fabbisogni già assunto, la UIL FPL esprime soddisfazioni per quanto fatto fino ora dall’ASP e auspica che in breve tempo si porti a termine quanto iniziato nell’anno in corso.

Serve un piano di investimento nelle professionalità di chi ogni giorno si prende cura della salute delle persone. La sfida è migliorare la qualità e i tempi dei percorsi di assistenza.

 

              La Segreteria Regionale UIL FPL

  1. PISANI RAFFAELE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.