ARPAB ANCORA CONFUSIONE SULL’ACCORPAMENTO CON L’AGROBIOS

23

DSCN2311Con  Delibera del 23 Gennaio apprendiamo che la Direzione Strategica dell’ARPAB ha chiesto un parere all’Avvocatura Generale dello Stato al fine di  poter corrispondere il premio incentivante 2014-2015 al personale dell’AGROBIOS. Tale parere conferma, tra l’altro, la natura privatistica dei contratti di lavoro di detto personale,ma, nello stesso tempo mette in evidenza i limiti di  una norma regionale poco chiara che sanciva l’accorpamento  degli ex AGROBIOS all’ARPAB ed all’ALSIA. Ma detto parere rimarca soprattutto  che è necessario un nuovo intervento normativo che faccia chiarezza sul trasferimento del personale che, pur essendo transitato presso un ente pubblico(per cui  non è stata prevista alcuna modifica della dotazione organica),svolge funzioni tipicamente privatistiche(con rapporto di lavoro espressamente  qualificato quale privato) ma non nell’ambito di una struttura societaria  al primo collegata e/o controllata,bensì in un ambito organizzativo non meglio definito, dove quindi si evidenzia la non puntuale conformità ai principi in materia di potestà organizzatoria della P.A., art. 97 della Costituzione. Per tutte queste motivazioni la scrivente chiede alla Regione di intervenire celermente con un nuovo dettame normativo che uniformi e non crei ulteriori divisioni tra i lavoratori,prima che altri organi esterni intervengano definitivamente. Per quanto concerne la produttività relativa agli anni 2014-2015 per il personale del comparto dell’ARPAB,la scrivente O. S. ha già depositato i ricorsi   presso il tribunale competente,sperando che si pronunci al più presto,mettendo fine ad una vicenda che va avanti oramai da parecchio tempo.

  Per la  Segreteria Regionale  UIL FPL

                    Verrastro Giuseppe

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.