Antonio Guglielmi Segretario Regionale UIL FPL sulle Province

176

Il disegno di Legge Costituzionale, presentato oggi dal Governo per aggirare la bocciatura da parte della Corte Costituzionale delle norme sulla riforma delle Province, perpetua la volontà di considerare questo ente l’agnello sacrificale da dare in pasto all’opinione pubblica per mascherare l’incapacità della politica di procedere ad una vera riforma della “governance” nazionale e locale.

La UIL FPL non intende sottrarsi alla necessità di alleggerire i costi dell’apparato pubblico, ma abolire “sic et simpliciter” le Province per effettuare risparmi tutti da dimostrare, senza capire che fine fanno le deleghe e i servizi che questi enti assicurano ai cittadini è da irresponsabili.

A questo punto, tanto vale far confluire questa riforma nella cosiddetta “Commissione dei 40” che dovrebbe decidere altre cose importanti come la riforma del Senato e la riforma del numero dei parlamentari.

Non è accettabile, infatti, una logica del genere soprattutto per un ente, come la Provincia di Potenza che, di fronte a tagli pari al ben il 42,27% delle entrate ha fatto sforzi immani per acquisire nuovi servizi e garantire anche per il 2013 la chiusura del bilancio e scongiurare il dissesto finanziario.”

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.