A Squinzi rispondiamo che la UIL è un sindacato moderno e riformista

17

pubblicoimpiego_large

Il vero problema è che in Italia fare impresa è un’impresa

Squinzi dice che siamo un Sindacato d’altri tempi? Magari! vorrebbe dire avere ancora le società di mutuo soccorso che aiutavano i più deboli rispetto ai più ricchi: oggi, invece, sono le imprese a ricevere il soccorso del Governo! Ad ogni buon conto, la Uil è un Sindacato moderno e riformista, tanto da aver proposto un sistema contrattuale legato alla crescita e un modello previdenziale fondato sulla flessibilità senza penalizzazioni e sulla stabilizzazione dei giovani.

Quando poi dice che è più facile produrre in Polonia che in Italia, Squinzi conferma la nostra analisi. Avevamo ragione nel sostenere che il problema non era la riforma del mercato del lavoro, che serve poco agli imprenditori e che non ha attratto gli investitori. Il punto è che, in Italia, fare impresa è un’impresa: 153mila leggi con relative circolari interpretative sono un ostacolo all’attività produttiva e, insieme alle 32mila stazioni appaltanti e alle 8mila società partecipate, possono essere il brodo di coltura per sprechi, corruzione, evasione, lavoro nero e, conseguentemente, concorrenza sleale da parte di imprese approfittatrici. Un patto tra Confindustria e parti sociali per contrastare questo andazzo farebbe davvero cambiare verso al nostro Paese.

 

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.