POSITIVO L’INCONTRO CON L’ AOR SAN CARLO E ADESSO TOCCA ALLA REGIONE

37

La UIL FPL a seguito dell’incontro del 27/04/2020, ha esposto tutte le criticità circa la sicurezza degli operatori esposti al COVID 19, nonché ha ripreso alcune problematiche che riguardano gli Ospedali di Melfi, Villa D’Agri, Lagonegro, e Pescopagano. Nel merito, ha rimarcato che vanno previste misure di sicurezza uniformi su tutti i presidi Ospedalieri, soprattutto con la ripresa nella Fase 2. Occorre altresì fare i tamponi a tutto il personale dei presidi e riorganizzare gli operatori negli ospedali territoriali in quanto manca una figura preposta addetta alla gestione delle risorse umane. La UIL FPL ha consegnato formalmente al Direttore Generale Barresi le proposte al fine di incentivare e motivare il personale del comparto che sono state accolte.

In particolare:

1) Sono state estese ed l’indennità di rischio di cui all’articolo 86(comma 6, 7, 8,9, 10,11) agli Infermieri esposti a COVID 19, agli OSS Tecnici di Laboratorio Biomedico ,Tecnici di Radiologia, Ostetriche, Autisti. Inoltre abbiamo chiesto di aumentare l’indennità notturna da marzo 2020 fino alla fine dell’Emergenza ai sensi dell’articolo 8,comma 5, lettera l, CCNL 2016 2018 che gravano sui fondi del comparto. Con la mensilità di maggio sarà liquidata anche una tantum di 100 € prevista dalla legge Cura Italia.

2) Saranno Pagate le differenze economiche erogate nella busta paga del mese di Aprile 2020, delle prestazioni aggiuntive rese dal personale, e pagheranno le nuove con la tariffa adeguata per i prossimi mesi nelle UU.OO e nei servizi esposti a COVID, per gli infermieri ,OSS, Tecnici di Laboratorio e di Radiologia ,Ostetriche ed Autisti con la tariffa di 27 € per il comparto salvo incrementi ulteriori qualora la Regione dovesse inserire più risorse. (Su questo specifico punto è stata presentata anche una ulteriore proposta scritta ed articolata alla Direzione Generale).

3) Sarà erogata la progressione economica orizzontale ai beneficiari relativa all’anno 2019 e, contestualmente, chiederanno un parere al MEF per scorrere ulteriormente la graduatoria. A tal proposito, qualora Il MEF dovesse dare un parere negativo, si prevederà un nuovo bando delle progressioni orizzontali per l’anno 2020;

4)Saranno prorogati tutti i contratti in scadenza il prossimo 3 maggio e del 31/05/2020 degli OSS e quello degli infermieri il 31/07/2020 fino alla fine dell’emergenza. Stabilizzeranno le figure, che hanno maturato i requisiti nell’anno 2020, considerato anche che ci sono infermieri che hanno maturato i requisiti anche presso altre Aziende del SSN e hanno formulato apposita istanza che sfoltirebbero ulteriormente la lista dei precari al 31/07/2020.

Nell’incontro, inoltre

1)abbiamo chiesto di erogare con la Produttività dell’anno 2019 per dare un segnale concreto a tutto il personale dell’Azienda San Carlo e dei Presidi che è stato presente in questo particolare periodo emergenziale;

2) abbiamo chiesto di far rientrare gradualmente il personale che è stato mobilitato nei COVID temporaneamente e, eventualmente, laddove vi fosse consenso degli interessati, farli rimanere nell’ U.O. dove hanno operato.

3) abbiamo chiesto di riattivare le UU.OO complesse accorpate per far fronte all’emergenza COVID 19 ma ci hanno risposto che lo faranno con gradualità ;

4)Abbiamo chiesto, infine, che, presso il PS dell’Ospedale di Melfi rimanga il servizio tenuto conto delle vicende odierne.

La UIL FPL pertanto valuta più che sodisfacente l’esito dell’incontro con l’Azienda Ospedaliera San Carlo dopo le legittime proteste dei giorni scorsi. Adesso tocca alla Regione che ha già formalmente comunicato che è in via di Adozione una Delibera per erogare le risorse necessarie a compensare il lavoro di tutti gli operatori sanitari della Dirigenza e del Comparto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo commento
Il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.